Roma-Athletic Club 2-2, Fonseca: "Abbiamo concesso poco, ma dobbiamo ancora migliorare"

PARTITE

Finisce 2-2 la partita tra Roma e Athletic Club al Renato Curi di Perugia. Al termine della gara l'allenatore giallorosso Paulo Fonseca ha rilasciato alcune dichiarazioni alla tv di casa. In zona mista invece è stato il turno di Spinazzola.

PAULO FONSECA 

Quali sono gli aspetti più positivi?
"In particolare la disponibilità a iniziare il gioco da dietro, dominare la partita con il possesso. Abbiamo affrontato una squadra eccellente, con un maggiore grado di preparazione e su un terreno di gioco non perfetto e questo non ci ha favorito. Dobbiamo migliorare negli aspetti che dicevo prima".

Il gioco dell’Athletic vi ha messo in difficoltà?
"Avevo già osservato questa squadra, è di qualità. Le squadre spagnole centrano il gioco sul possesso palla, per questo abbiamo avuto merito di tenere palla e concedere poco agli avversari. Il gol nasce da un errore nostro. Abbiamo concesso veramente poco e anzi spesso li abbiamo costretti a restare nella loro zona difensiva".

Ha chiesto lei a Perotti di accentrarsi così tanto?
"E’ una caratteristica della nostra squadra, di giocare con le ali più interne e lasciare spazio sugli esterni ai terzini. Ci sono errori di posizionamento da correggere, a volte Perotti si abbassa troppo. Sono cose da sistemare per la nostra idea di gioco".

La prossima sarà con il Real Madrid…
"La cosa più importante è dimostrare coraggio anche contro il Real Madrid. Ma al di là dell’avversario, dobbiamo cercare di non perdere la nostra identità e restare fedeli alle nostre idee anche contro il Real Madrid".

 

SPINAZZOLA IN ZONA MISTA

Piccolo passo indietro rispetto a Lille?
"Dipende solo dal risultato. Per noi non è un passo indietro. Abbiamo fatto passi in avanti per quanto riguarda il gioco, il fraseggio, il possesso palla. Stiamo mettendo dei punti importanti. Ancora è presto, mancano venti giorni all’inizio del campionato".

A che punto siete della preparazione fisica?
"Ancora c’è molto da lavorare. Queste partite servono per capire meglio cosa vuole il mister, quello che sbagliamo e quello che invece facciamo discretamente".

Come ti trovi a sinistra con Perotti?
"Diego è un grande giocatore quindi mi trovo bene ma anche con Kluivert, come con tutti i giocatori di qualità".

Ti trovi meglio a destra o a sinistra?
"La mia posizione è a sinistra. Se il mister in alcune partite vuole che gioco a destra per me non c’è problema, è solo una questione di ambientamento".

Le tue sensazioni nel calpestare un prato per te molto importante?
"Molte emozioni anche nel rivedere tanta gente di Foligno che tifa Roma, i miei familiari. Anche contro il Perugia è stato bello che la curva ha applaudito me e Mancini, una bella sensazione".

 

TABELLINO

AS ROMA (4-2-3-1): Mirante (dal 46′ Pau Lopez); Florenzi (dal 46′ Kolarov), Mancini, Juan Jesus (dal 46′ Fazio), Spinazzola (dal 73′ Santon); Pellegrini, Diawara (dal 46′ Cristante); Cengiz (dal 46′ Zaniolo), Antonucci, Perotti (dal 67′ Kluivert); Defrel (dal 67′ Dzeko).
A disposizione: Fuzato.
Allenatore: Fonseca.

ATHLETIC BILBAO (4-2-3-1): Unai Simòn; Capa, Yeray Alvarez, Iñigo Martinez, Berchiche; Unai Lopez (dall’86’ Vesga), Dani Garcia; Muniain, Raul Garcia, Cordoba (dal 59′ Unai Nuñez); Iñaki Williams (dall’82’ Kenan Kodro).
A disposizione: Herrerin, Ganea, Sancet, Larrazabal.
Allenatore: Garitano.

Arbitro: Maresca.
Assistenti: De Meo – Bottegoni.
IV Uomo: Piccinini.

Marcatori: 26′ Muniain (Athletic Bilbao); 59′ Kolarov (Roma); 77′ Raul Garcia (Athletic Bilbao); 90′ Pellegrini (Roma).
Ammoniti: 42′ Dani Garcia (Athletic Bilbao); 43′ Unai Lopez (Athletic Bilbao); 49′ Zaniolo (Roma).
Espulsioni: 60′ Yuri Berchiche (Athletic Bilbao).
Note: 3′ di recupero nel primo tempo. 5′ nel secondo tempo.