ESCLUSIVA RETESPORT - Avv. Contucci: "Incontro positivo con la Roma: ci auguriamo di rivedere il vecchio stemma sulle maglie"

NEWS

L'Avvocato Lorenzo Contucci, da sempre al fianco dei tifosi giallorossi, ha patrocinato in questi mesi l'iniziativa di una parte della tifoseria romanista a favore del ritorno alla tradizione, con la riproposizione del vecchio stemma del club con l'acronimo ASR. Queste le dichiarazioni di Contucci ai microfoni di Rete Sport:
 

“Rispetto a quanto è emerso questa mattina, ci tengo a chiarire che l'incontro a Trigoria con Fienga è avvenuto non alla presenza di 4 tifosi della Sud, ma di due soli tifosi, di cui uno storico giallorosso, quindi un incontro paradossalmente trasversale, che avvolge l'intero arco costituzionale del tifo. Abbiamo raccolto 13 mila firma alla petizione per la riproposizione del vecchio stemma, che dal 1928 è sulla carta sociale della Roma. Non c'è stato ancora nessun accordo, nel senso che è e sarà la Roma a decidere, però le sensazioni sono positive: fa piacere che abbiano ascoltato l'istanza dei tifosi. Non credo sia qualcosa di sconvolgente, abbiamo consegnato una lettera in italiano e inglese per il Presidente Friedkin. E' un segnale d'apertura della nuova proprietà rispetto alla precedente gestione. Ci tengo a precisare che ci riferiamo allo stemma con la lupa capitolina e l'acronimo ASR, che corrisponde perfettamente allo stemma sociale del club. Le forme grafiche ovviamente possono variare e corrono con l'evoluzione grafica della modernità. E' un'esigenza identitaria, rispetto alla quale non capisco certe polemiche che sono scaturite sui social. Non so personalmente se dal 5 ottobre ad oggi ci sia presa una decisione definitiva, ma ci auguriamo che quanto riportato oggi dalla Gazzetta dello Sport sia vero e che il vecchio stemma torni sulle maglie da gioco della prossima stagione, perchè ha la stessa legittimità storica ad esempio del lupo di Gratton che vediamo utilizzato spess e volentieri negli ultimi anni"