Roma-Atalanta, Monchi: "Dobbiamo lavorare per superare questo momento di crisi"

SERIE A TIM

Al termine della sfida tra Roma-Atalanta, il direttore sportivo giallorosso Monchi ha commentato la sconfitta ai microfoni delle televisioni. Queste le parole a Sky Sport:

Glielo avessero detto i primi di dicembre che ci sarebbe stato quatto momento buio, cosa avrebbe pensato?
Avevo detto che dopo il derby e il girone di Champions passato da primo dovevamo dimostrare di essere forti. Dobbiamo lavorare per superare questo momento difficile insieme, a testa alta.

Sembra che la squadra abbia perso questa capacità di giocare collettivamente, la vede anche lei così?
Questo succede quando ognuno vuole giocare da solo, ciò significa che c’è cuore, ma dobbiamo lavorare insieme perché è uno sport collettivo.

In base alle sue parole in settimana, Nainggolan è ancora un giocatore da Roma o potrà essere messo sul mercato? 
Non è cambiato nulla, ha sbagliato e ha preso una sanzione, ma continuerà ad essere un giocatore importante per la Roma

Si può fare un bilancio del suo lavoro, dei giocatori che ha portato a Roma si aspettava qualcosa di più da qualcuno?
Tutti possiamo fare meglio, mancano sei mesi alla fine del campionato e non possiamo fare già un’analisi, ma possiamo fare tutti meglio, io incluso.

Su Bruno Peres in uscita verso il Benfica che dice? 
C’è un interesse, ma non siamo vicini.

Da direttore sportivo può fare il giornalista per un secondo, Coutinho è un nuovo giocatore del Barcellona per 160 milioni, dove andiamo con questi prezzi?
Oggi ho solo la testa all'Olimpico, quello che ha fatto il Barcellona non mi interessa perché è un momento difficile per la mia squadra e il mio tecnico.