Roma-Entella, le pagelle. Pellegrini c'è e si sente, Schick il migliore

PAGELLE

La Virtus Entella ha chiuso la sua sede per un “appuntamento con la storia”. La Roma fa in modo che non sia memorabile, portando a casa una qualificazione che per i tifosi e per tutto l’ambiente vuol dire tanto, soprattutto per accrescere la propria autostima. I liguri hanno il merito di rendere la partita non banale e gli va riconosciuto il merito di non aver fatto barricate, ma di aver provato a giocarsela con le proprie carte. I giallorossi si aggiudicano la qualificazione e a fine mese se la vedranno con la Fiorentina di Pioli dell’ex Gerson

OLSEN 6,5: Guardiano della galassia giallorossa, stasera impegnato seriamente solo in occasione della doppia parata su Nizzetto ed Eramo. Si fa trovare pronto e la porta resta inviolata, quasi una novità in questa stagione.

KARSDORP 6: Sarà l’avversario, sarà la curiosità di vederlo in campo dopo tanto tempo, fatto sta che il biondo olandese fa una buona impressione. Considerando la situazione generale e la sua storia alla Roma, quantomeno è un inizio. 

FAZIO 6: Solido e sicuro di fronte a un avversario non eccelso, non fa correre rischi alla Roma, quindi, tutto sommato, bene così.

JUAN JESUS SV: Si fa male al ginocchio destro dopo appena 10 minuti, brutta tegola per Di Francesco. Dal 10’ MARCANO 6,5: fa il suo, ma che brivido quando al 16’ si fa scappare Mota e per poco non combina la frittata. Trova anche il gol, da due passi, ma va benissimo così.

KOLAROV 6: Un motorino sulla sinistra, anche se a volte un po’ impreciso nelle soluzioni finali. 

PELLEGRINI 6,5: Quando c’è si sente e si vede, riesce a svariare lungo tutto il centrocampo, a recuperare e a dare supporto, sempre con gran qualità. Dall’83’ RICCARDI SV: fa un esordio soft quello che Mancini reputa un possibile futuro numero 10 della Nazionale. 

CRISTANTE 6: Conduce una gara ordinata in mezzo al campo, sempre più calato nel nuovo ruolo.

ÜNDER 6: Parte forte e sforna subito un assist per Schick. Coi suoi dribbling e i suoi scatti potrebbe tenere in apprensione la difesa ligure, ma va troppo a sprazzi. Dal 76’ ZANIOLO SV: partecipa alla festa. 

PASTORE 6: Lezioso ai limiti dell’irritante nel primo tempo. Prova sempre la giocata ma in una serata così servirebbe più concretezza. Il pensiero stupendo si materializza al 74’, quando arriva la firma sul poker. 

KLUIVERT 6,5: Si vede poco nel primo tempo, ma al secondo minuto della ripresa raccoglie un bel passaggio di Pellegrini e trova Schick libero dalla parte opposta che con un bel sinistro fa 3-0. Fa il bis servendo anche l’assist a Pastore per il poker. 

SCHICK 8: In gol, di tacco, dopo appena 24 secondi. Non si scompone e continua a giocare, rendendosi pericoloso anche al 40’ con un bel colpo di testa. Sul raddoppio, il colpo di tacco per che fa segnare Marcano è ancora più bello del gol realizzato. Non contento ad inizio ripresa gela Paroni per la terza volta.

DI FRANCESCO 6,5: l'avversaria non è probante, ma la Roma continua a dare cenni di ripresa, di gioco e di gol.

Giorgio De Angelis