Rassegna Stampa rassegna stampa

Pubblicato il febbraio 12th, 2017 | da Redazione

LA RASSEGNA STAMPA – La Roma ordina il secondo. Spalletti non si fida: “Attenti a pensare che sia facile”

LA RASSEGNA STAMPA –  Le principali notizie dai quotidiani sportivi nazionali scelti dalla nostra redazione:

LA ROMA ORDINA IL SECONDO – Il lunch match non prevede certo il digiuno. Lo ha chiarito Spalletti si legge da Il Messaggero (U.Trani), prima di volare in Calabria e ricordando l’attuale posizione in classifica. La Roma, superata venerdì sera dal Napoli che ha di nuovo 1 punto di vantaggio, deve piazzare il nuovo contro-sorpasso, ripetendo la manovra fatta, tra l’altro dando spettacolo, con il successo di martedì sera contro la Fiorentina. Il viaggio a Crotone è insomma da sfruttare per riappropriarsi del 2° posto e per mettere pressione alla Juvecapolista, avanti di 7 punti e in campo stasera al Sant’Elia contro il Cagliari.

DZEKO IN CALABRIA CON UNA SCARPA DA AGGIUSTARE – E All’inizio non ci si pensa, ora un po’ di più. I calciatori ti dicono sempre che l’importante non è chi fa gol, ma che si faccia gol: conta la vittoria e basta. Vero, ma se il successo dovesse arrivare grazie a una propria rete, sarebbe meglio. E’ la mentalità dei grandi bomber riporta Il Messaggero (A. Angeloni), di quelli che ambiscono a vincere la Scarpa d’oro. Gli egoisti del gol. Chiedere a Totti quanta soddisfazione ha provato il giorno in cui è stato premiato come miglior bomber d’Europa. All’epoca (il 2007) il suo rivale si chiamava Ruud van Nistelrooy, oggi quello di Edin Dzeko è Edinson Cavani. E non solo lui: il bosniaco “buono” se la deve vedere anche con gente come Suarez (il detentore) e Messi (il migliore di tutti), per non parlare poi degli “italiani” Mertens e Higuain. L’elenco è lungo.

ROMA A CROTONE, SPALLETTI NON SI FIDA: “ATTENTI A PENSARE CHE SI FACILE” – Alle 12.30 la Roma giocherà per la prima volta nella sua storia a Crotone, con una sola missione: vincere…Il  tecnico, si legge dall’edizione odierna de Il Corriere della Sera, potrà cominciare a ragionare su un mini-turnover, alla vigilia di un ciclo di gare terribili in cui la Roma si giocherà campionato, Coppa Italia ed Europa League. Possibili gli inserimenti di Mario Rui e Paredes e il ritorno alla difesa a quattro, con Salah che potrebbe essere preservato per la gara di Villarreal in favore di El Shaarawy. Davanti giocherà Edin Dzeko: capocannoniere della serie A con 17 reti e autore di due gol all’andata. Assente Francesco Totti, rimasto a Roma a causa di una sindrome influenzale.

DZEKO, GOL E TABU’. LA GIOIA IN TRASFERTA MANCA DA 110 GIORNI – Sembrerà assurdo afferma La Repubblica (M.Pinci), ma nella stagione di Dzeko c’è ancora un piccolo tabù che dura da 110 giorni. Proverà a infrangerlo a Crotone, per liberarsi di quella che da tre mesi e mezzo pare diventata una maledizione: il gol in trasferta. Con la Samp a Marassi una rete illusoria ma (non certo per colpe sue) perfettamente inutile, seguita dal fallo da rigore ai suoi danni ignorato per un fuorigioco inesistente, che avrebbe potuto cambiare la storia del match. Prima, tanti viaggi senza mai una gioia: Empoli, Bergamo, Torino, Genova e Udine, più il derby in casa Lazio. Curioso per il capocannoniere del campionato, uno da 17 gol in 23 giornate, sempre decisivo – e sempre a segno – nelle ultime cinque in casa ma sterile lontano dall’Olimpico, dove ha collezionato qualche errore di troppo, rimbrottato pure dall’allenatore.

UN ALTRO AUDIO SMENTISCE BERDINI – Repubblica.it riporta un nuovo stralcio della registrazione dell’intervista dell’assessore all’Urbanistica Paolo Berdini al giornalista de La Stampa Capurso, pubblicata da Mattia Feltri: “Mo’ fa’ conto quello che penso io, che rimane veramente fra noi, poi lo utilizzi: un anonimo che ti ha detto… Cioè questi erano amanti“, che comproverebbe come l’assessore sapesse che il suo interlocutore era un giornalista già durante la conversazone. Ilmessaggero.it riporta delle dichiarazioni di Berdini: “I colloqui con questa persona (Capurso, ndr) sono stati due. Uno appena finito il convegno al quale stavo partecipando. Il secondo colloquio è avvenuto fuori, mi stava aspettando. È lì che si è qualificato anche come giornalista. Ma non mi ha mai detto che stava registrando, si è avvicinato insieme ad alcuni del M5S miei amici».

Tags: , , ,


Bio dell'autore

Redazione



Torna su ↑
  • gol_serie_a






     

    top2 conf