Partite dzeko

Pubblicato il febbraio 16th, 2017 | da Redazione

Europa League, Villarreal-Roma 0-4. Gioiello Palmieri e tris di Dzeko. I giallorossi affondano il sottomarino

Si apre il sipario della Roma, nelle fasi finali dell’Europa League. I giallorossi, guidati da un preoccupato Luciano Spalletti, per via delle condizioni fisiche di Florenzi, sono scesi sul terreno di gioco dell’Estadio della ceràmica per disputare il sedicesimo di finale d’andata contro il Villarreal.

Il tecnico della Roma lascia a sorpresa sia Salah che Perotti in panchina, fiducia al tridente composto da El Shaarawy, Nainggolan e Dzeko. Reparto arretrato formato dalla difesa di ferro con Manolas, Ruediger e Fazio. Diga di centrocampo con il playmaker De Rossi coadiuvato da Strootman con Bruno Peres e Emerson sugli esterni. Tra i pali torna il portiere di coppa Alisson Becker, panchina per Szczesny.

Francisco Escriba manda in tribuna l’ex Josè Angel e in panchina Adrian Lopez. Spazio a Asenjio tra ai pali; Mario Gaspar, Musacchio, Victor Ruiz in difesa, Jaume Costa; Jonathan Dos Santos, Trigueros, Bruno e Castillejo a centrocampo dietro alla coppia d’attacco Sansone, Bakambu. Terreno di gioco in perfette condizioni, Roma con indosso il completo rosso pompeiano, classico completo giallo per i padroni di casa.

EUROPALMIERI – Inizia la gara con i giallorossi intenti a fare possesso, Villarreal che sul primo taglio di Dzeko attua una linea difensiva composta da sei uomini. La Roma pressa alto e tiene bene il campo, mentre gli spagnoli provano a sfruttare i due laterali per non dare punti di riferimento. La squadra di Spalletti sfrutta spesso la linea di sinistra con Emerson Palmieri, senza però creare nitide occasioni nei primi 20′. Il primo tiro è delle squadra di Escriba al 24′, quando Samu Castillejo calcia col destro da venti metri, Alisson accenna l’intervento, ma la conclusione termina alta sopra la traversa. La prima vera palla gol della Roma arriva al 30′. Emerson Palmieri serve El Shaarawy sulla corsia mancina. Il farone si accentra pescando la testa di Dzeko che non riesce a schiacciare con potenza. Un minuto dopo arriva il colpaccio. Emerson Palmieri si accentra sul destro scaricando col collo destro, una parabola imprendibile per Asenjio. Palla in buca sotto gli incroci e Roma in vantaggio al Madrigal. la squadra di Spalletti assume ancor più sicurezza in mezzo al campo, con i padroni di casa che accusano il vantaggio siglato da Emerson Palmieri che va anche vicino alla doppietta personale allo scadere della prima frazione. Squadre negli spogliatoi con la Roma avanti.

L’INARRESTABILE EDIN – Le squadre rientrano nel secondo tempo senza cambi, con la Roma subito intenta a cercare il raddoppio. Al 51′ Bakambu prova l’azione personale in mezzo a quattro giallorossi, l’attaccante perde l’equilibrio al momento del tiro e smorza la conclusione lontano dallo specchio.  Il Villarreal sembra avere un altro piglio nella ripresa con Alisson che salva i suoi sul colpo di testa ravvicinato di Gaspar. I padroni di casa alzano il ritmo e le due formazioni tendono a sbilanciarsi. Al 62′ arriva la prima mossa di Spalletti, dentro Salah fuori uno scialbo, ma operaio El Shaarawy. La carta è quella giusta perché l’egiziano attacca la profondità al 64′, poi serve Dzeko in posizione arretrata che con un finta di corpo manda a sedere Musacchio e sigla la rete del raddoppio giallorosso. Il bosniaco a segno da sette partite consecutive, inarrestabile. Roma da applausi e Villarreal che dopo essersi affacciato nei primi minuti, si ritrova a dover recuperare due reti tra le mura amiche. Al 70′ Ruediger si tocca la gamba sinistra e chiede il cambio, dentro Juan Jesus. Spalletti azzecca qualsiasi cosa. E’ il difensore brasiliano a servire nuovamente Dzeko che prima protegge la sfera col petto, e poi trafigge Asenjo di piatto destro. Tris giallorosso con l’Estadio de la ceràmica che cambia nome in Estadio de piedra. A cinque dal termine sembra di rivedere il replay del secondo gol al contrario. Nainggolan serve Dzeko dalla sinistra, con il bomber, che prima controlla sfera col destro, e poi firma la sua personale tripletta con un mancino rasoterra. 

La Roma di Luciano Spalletti affonda il sottomarino giallo in trasferta, dimostrando sul campo quella “mentalità” attesa da anni. La squadra di Escriba dovrà invece pensare a come recuperare il largo svantaggio all’Olimpico, ne varrà la pena atterrare a Fiumicino?

a cura di Andrea Fagnano (@FagnAndre) 

IL TABELLINO – VILLARREAL-ROMA 0-4 (31′ Emerson Palmieri, 64′, 78′ e 86′ Dzeko)

VILLARREAL (4-4-2): Asenjo; Mario Gaspar, Musacchio, Victor Ruiz, Jaume Costa; Jonathan Dos Santos, Trigueros, Bruno, Castillejo; Sansone, Bakambu.
A disp.: Andres Fernandez, Chéryshev, Alvaro, Adrian Lopez, Hernandez​, Rukavina, Borré.
All. Fran Escribà
Diffidati: Jonathan Dos Santos, Victor Ruiz, Rukavina, Rafael Santos.

ROMA (3-4-2-1): Alisson; Manolas, Fazio, Rü​diger; Peres, De Rossi, Strootman, Emerson; Nainggolan, El Shaarawy; Dzeko.
A disp.: Szczesny, Juan Jesus, Paredes, Perotti, Totti, Salah​, Mario Rui.
All. Luciano Spalletti
Diffidati: Paredes

Arbitro: Danny Makkelie (NED)

Assistenti: Hessel Steegstra (NED) –  Mario Diks (NED)​
Quarto Ufficiale: Jan Vires (NED)
Arbitri Addizionali d’Area: Kevin Blom (NED) – Kamphuis Jochem (NED)

Ammonizioni: Gaspar (VIL), Bruno Peres (ROM)

 

Tags: , , , ,


Bio dell'autore

Redazione



Torna su ↑
  • gol_serie_a






     

    top2 conf