Fonseca: “Abbiamo giocato con personalità. Dzeko-Mayoral non dà risultati”

La Roma riesce a sfatare il tabù Atalanta e a trovare un importante pareggio. La squadra di Paulo Fonseca dopo lo svantaggio iniziale firmato da Malinovskyi è riuscita a trovare l’uno a uno definitivo con il tiro dalla distanza di BryanCristante, pochi minuti dopo l’espulsione per somma di ammonizioni di Gosens. Al termine del match il tecnico Fonsecaè intervenuto in conferenza stampa per commentare il match: “Giocare contro questa squadra è sempre difficile. Abbiamo sbagliato nei momenti decisivi. Abbiamo giocato una buona partita ma abbiamo affrontato una grandissima squadra”, ha dichiarato a Dazn. 

Partita a due facce. Contento per la reazione o preoccupato nel primo tempo?
“Non possiamo dimentica che l’Atalanta ha vinto nove partite in dieci. Abbiamo deciso di rischiare e pressato alto senza lasciare a loro la costruzione del gioco. Abbiamo rischiato, loro hanno avuto tante occasioni in contropiede. Abbiamo sbagliato nella reazione in cui perdevamo palla. Non è semplice giocare contro l’Atalanta ma la squadra ha giocato con personalità”. 

La posizione di Cristante?
“Abbiamo sbagliato nelle situazioni di contropiede e al momento della perdita del pallone. Cristante ha fatto una buonissima partita. La marcatura preventiva non doveva essere solo di Cristante ma di tutti”. 

Tanti errori negli ultimi passaggi. La coppia Dzeko-Mayoral?
“Abbiamo già provato la coppia e non ha dato risultati. La squadra non è preparata con due attaccanti. Abbiamo provato a farli giocare insieme e non mi è piaciuto”.

Per le caratteristiche dei due attaccanti?
“Quando cambiamo dobbiamo cambiare anche le intenzioni anche difensive. Cambia l’identità della squadra. Noi abbiamo quasi in tutte le partite un solo giorno per prepararci, è difficile cambiare in questo momento”. 

Inizialmente avete attaccato bene la profondità con Dzeko. Poi cosa è successo?
“Merito dell’Atalanta. Non ho mai visto le squadre che giocano con la Dea riuscire ad avere il possesso. Oggi però la squadra ha tentato. Nel primo tempo non abbiamo avuto tante occasioni per merito dell’Atalanta”. 

La preparazione al match con il Manchester?
“Abbiamo avuto la partita con l’Ajax e non abbiamo avuto molto la palla, abbiamo lavorato su questo. Nel primo tempo abbiamo avuto noi il possesso e non è semplice con loro. Per me questo è molto importante: controllare la partita col pallone”. 

Leggi le altre news sulla Roma